Giardini Naxos

Giardini Naxos

Centro costiero ricco di bellezze naturali, di origine antica, che basa la sua economia sul turismo.

Sorge sul golfo in cui un tempo era Naxos, l’antica colonia euboica fondata in Sicilia nell’VIII secolo a.C. e distrutta da Dionigi I nel 403 a.C. Di essa ha ereditato il nome, che prima era solo Giardini.

Giardini Naxos fu la prima colonia greca e venne fondata intorno al 734 a.C. dai Calcidesi d’Eubea ai quali si unirono i Nassi dalla grande isola dell’Egeo. La città divenne prospera ei primi decenni del V secolo a.C.
Nel 403 a.C. fu distrutta da Dioniso I di Siracusa che ne abbatté le mura, ridusse in schiavitù la popolazione e consegnò il territorio della città alle vicine popolazioni sicule, intendendo così punirla per essersi schierata con gli Ateniesi nel conflitto contro Siracusa.
Dopo tale evento Naxos non tornò più ad avere il ruolo di città, pur rimanendo il suo porto attivo durante tutta l’antichità. Da allora la vita urbana si spostò nella città di Taormina, fondata nel 358 a.C. da Andromaco, padre dello storico Timeo .
La vicenda della città si conclude dunque nell’arco di poco più di tre secoli. Questo frangente, che trova conferma nell’evidenza archeologica, fa di Giardini Naxos un osservatorio privilegiato per lo studio della più antica urbanistica delle città greche d’Occidente. Nella sua storia si susseguirono le varie dominazioni di dinastie e popoli venuti, questa volta, non più dall’Africa o dal medio oriente bensì dal nord o dall’occidente: normanni, svevi, angioini, aragonesi, fino ai borboni, spodestati, poi, con la Spedizione dei Mille che portò all’Unità d’Italia.

Tra le testimonianze storico-architettoniche ricordiamo: la chiesa madre, all’interno della quale sono custodite pregevoli opere d’arte; una fontana in marmo policromo con la forma di sirena; il sito archeologico dell’originaria città greca di Naxos.

La sua collocazione in un suggestivo scenario paesaggistico rappresenta una forte attrazione per i visitatori provenienti dal tutto il mondo. Numerosi sono gli eventi di rilevanza nazionale e internazionale: il “Premio nazionale regia televisiva Naxos”, a giugno; la festa di San Pancrazio e la rassegna “murales naie” a luglio; la rassegna archeologia subacquea a ottobre; la rassegna del cinema di ambiente mediterraneo a dicembre; la festa della Patrona, Maria Santissima Raccomandata, che si celebra l’8 settembre.