La leggenda del gigante Tifeo

La leggenda del gigante Tifeo

Il gigante Tifeo, nella mitologia greca, figlio di Tartaro, personificazione degli Inferi, e di Gea, la Madre Terra, fu nemico di Zeus poiché osò impadronirsi della sede del cielo e per questo condannato a sorreggere il peso di un’isola: la Sicilia.

Quando l’Etna si risveglia, in realtà è il gigante Tifeo (o Tifone), che inferocito cerca di liberarsi dalla prigionia eterna, vomitando fuoco e lava e scatenando terremoti nel tentativo di scrollarsi di dosso il peso delle città e delle montagne.

La leggenda narra, infatti, che Tifeo, gigante mostruoso con voce tonante e centinaia di teste di drago, sorregga Messina con la mano destra, Pachino con la sinistra, Trapani poggia sulle sue gambe e il cono dell’Etna sta proprio sulla sua bocca.